• Martina

Il regalo e il suo significato psicologico


E’ Natale ed è tempo di regali.

Che significato psicologico ha il gesto del donare?

Il regalo è un'azione ricca di significati. Non tutti fanno i regali, non tutti donano allo stesso modo e soprattutto i doni sono differenti anche a seconda di chi deve ricevere un presente.

La psicologia si è interessata del regalo proprio per gli aspetti psicologici che ci sono dietro: predisposizione personale, processo decisionale e dinamiche sociali.

Il regalare qualcosa può avere 4 principali significati:

1-Regalare come atto altruistico

Il regalo è considerato un dono quando riflette un gesto autentico, che significa regalare se stessi e donare amore.

Dovrebbe presupporre l'atto di dare senza ricevere nulla in cambio, in realtà, dal punto di vista psicologico regalare fa ottenere attenzione, gratitudine e l’immagine di altruismo.

2-Regalo come mezzo di comunicazione

Regalare è legato alla festa Natale, anniversari e compleanni; oppure del voler bene a qualcuno. Se fatta con autenticità può sostituire le parole e inteso come mezzo di comunicazione, avvicina le persone. Se realmente pensato per il destinatario, il regalo ne interpreta il gusto e il desiderio. Ecco perché regalare denaro per comprare ciò che si vuole non è la stessa cosa che fare un regalo pensato.

3-Regalo come gesto consumistico

In questo caso, il regalo è più per dovere. Si cerca qualcosa in fretta e non ci si mette nei panni dell'altro pensando a cosa gli piacerebbe ricevere. Pertanto a volte si regala una cosa qualunque, senza calore, guardando più alla spesa. Natale: evoca senz'altro l'atmosfera di festa, ma se non si riceve o non si regala nulla, ci sembra di essere soli.

4-Regalo come baratto

Nella società dei consumi, il regalo può equivalere a una mercanzia e lo scambio di regali può essere calcolato per fare richieste specifiche in futuro. In questo caso si tratta di un baratto. Si chiama regalo, ma non è più un dono: "ti do questo perché più o meno tu mi darai questo altro".

Nella storia dell'uomo lo scambio di regali tra le persone ha accompagnato l'evoluzione delle società contribuendo a rafforzare la fiducia delle comunità e dei popoli.

Il gesto di scambiarsi regali tra le persone è un fatto importante che contribuisce a stringere e mantenere i rapporti e quindi alla coesione sociale.

Il regalo però anche se spontaneo e disinteressato non è mai completamente libero perché implica un'aspettativa riguardo la sua restituzione, poiché appartiene ad un sistema sociale fatto di situazioni morali quali obblighi e diritti.

Nella psicologia del regalo, è chiaro che l'aspetto affettivo è quello ideale, mentre nell'aspetto materiale, il regalo mirerebbe a regolare i rapporti tra persone per motivi di convenienza.


Tratto da fonti internet e rielaborato liberamente

di Martina Da Ponte Psicologa Coach

0 visualizzazioni
orari

Dal lunedì al Venerdì dalle 9.30 alle 19.30

Si riceve su appuntamento con una telefonata, una email o un messaggio.

contatti

Fontanafredda PN - Italy

​​

Tel: +39 389 1103323

Skype: martina.da.ponte

martinadaponte@gmail.com

PEC: martinadaponte@psypec.it

  • LinkedIn - Black Circle
  • Facebook - Black Circle

© 2018 di Martina Da Ponte P.IVA 01740530934